Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza – PNRR

Come accedere agli Interventi specifici per le Università, la Ricerca e l’Innovazione.

OBIETTIVO

L’Italia ha predisposto il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza - PNRR da 235 miliardi di Euro, che dovrà essere realizzato attraverso la partecipazione operativa dei Ministeri, delle Regioni, delle Città e dei Comuni, delle ASL, delle Università e delle Scuole, degli Enti pubblici e privati, delle Imprese. L’utilizzo di queste risorse richiederà un grande impegno da parte delle Amministrazioni, che andrà a sommarsi alla chiusura delle attività in corso sulla Programmazione 2014 – 2020 (che si concluderà soltanto nel Dicembre 2023), ed alla partenza operativa della nuova Programmazione Europea 2021 – 2027. Si tratta di un’occasione unica di carattere epocale che assolutamente ci deve trovare preparati nel partecipare all’utilizzazione pratica e concreta di una mole ingente di risorse come mai prima.

In particolare, sono molto consistenti le risorse disponibili (33,81 miliardi di Euro) sulla Missione 4 “Istruzione e Ricerca” ripartite tra le due Componenti: M4C1 - Potenziamento dell’offerta dei Servizi di istruzione: dagli Asili nido alle Università (20,89 miliardi di Euro); M4C2 - Dalla Ricerca all’Impresa (12,92 miliardi di Euro). Il corso di formazione è rivolto all’esame analitico degli Investimenti e delle Misure previste nel PNRR a favore delle Università, della Ricerca e dell’Innovazione; ed è rivolto a tutti coloro che sono interessati in qualità di attuatori degli investimenti per approfondire le modalità operative di candidatura e di gestione degli interventi.

Programma

I sessione (9:00-11:00):

Gli Interventi specifici per le Università nel PNRR

  • Risorse per l’Orientamento attivo nella Transizione Scuola-Università;
  • Risorse aggiuntive e Riforma degli Alloggi per gli studenti universitari;
  • Maggiore dotazione delle Borse di studio per l’accesso all’Università;
  • Riforma delle Classi di laurea;
  • Riforma delle Lauree abilitanti per determinate professioni;
  • Cinquecento dottorati per la Transizione Digitale ed Ambientale in tre anni;
  • Creazione di tre Teaching and Learning Centre (TLC);
  • Creazione di tre Digital Education Hub (DEH);
  • Rafforzamento delle Scuole Universitarie Superiori;
  • Risorse aggiuntive per l’Alta Formazione Artistica e Musicale (AFAM);
  • Dottorati innovativi per la Pubblica Amministrazione: 3.600 in tre anni;
  • Risorse per Dottorati dedicati alla collaborazione con le Imprese.

II sessione (11:30-13:30):

Gli Interventi specifici la Ricerca e l’Innovazione nel PNRR

  • Idrogeno: R&S e potenziamento della filiera;
  • Start-up e Venture Capital per la transizione ecologica;
  • Fondo per il Programma Nazionale di Ricerca;
  • Partenariati allargati per la ricerca di base;
  • Campioni nazionali e territoriali per la R&S;
  • Centri di trasferimento tecnologico e Sostegno al trasferimento tecnologico;
  • Fondo per la Crescita Sostenibile;
  • Fondo Nazionale per l’Innovazione (CDP).

DOCENTE

Dott. Vito Vacca

Specializzato in progettazione, gestione e rendicontazione dei Fondi Europei e dei Fondi Strutturali con 30 anni di esperienza professionale. Dal 2006, Team Leader e Key Expert per la Commissione Europea in programmi di Assistenza Tecnica e di Formazione Specialistica in differenti Paesi Europei (ha lavorato e vissuto per oltre quattro anni all’estero). Dal 2001 al 2003 è stato Vice Presidente della Associazione Italiana Formatori (AIF), e dal 1997 al 2006 Consigliere Nazionale AIF. In Italia ha svolto attività di consulenza e di formazione per le maggiori Agenzie Nazionali (Formez PA, Sviluppo Italia, Europrogetti & Finanza, etc.), per il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF), per Regioni (9), per Provincie (7), per Città (12), per Patti Territoriali (8), per Parchi Scientifici e Tecnologici (3), per Camere di Commercio (15), per Associazioni degli Industriali (5). Ha collaborato con Università in Italia (Bari, Bologna, Lecce) e all’estero (Bucarest), e con Business School (CUOA, LUISS Management, NIBI-Promos, SPEGEA, Aforisma, etc). Nel settembre 2021 ha pubblicato “Guida al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza – PNRR”, pagine 152, Pacini Editore. Ha scritto e pubblicato per Italia Oggi, Franco Angeli, Libri Scheiwiller (Gruppo Il Sole 24 Ore), Franco Maria Ricci, IPSOA Editore, La Gazzetta del Mezzogiorno. Scrive e collabora con le riviste web: ytali.com – stroncature.com – solotablet.it – lospessore.com ed in Francia: dirigeant.fr – ouest-france.fr Ha partecipato in qualità di esperto a programmi televisivi di RAI 1, RAI 3, The Money Channel Romania, Radio France Internationale.

METODOLOGIA DIDATTICA

Lezione frontale interattiva a distanza, analisi di buone pratiche e casi studio. Il corso, della durata di 120 minuti per ogni sessione, consiste in una video lezione in streaming con presentazione di slides. Al termine del corso verrà consegnato un attestato di partecipazione.

FRUIZIONE E REQUISITI TECNICI

L’accesso alla piattaforma avverrà tramite un link che sarà inviato all’indirizzo mail del partecipante ad iscrizione avvenuta. Sarà sufficiente disporre una connessione stabile ad internet e un sistema audio con casse o cuffie.

SUPPORTO

Per maggiori informazioni e assistenza è possibile rivolgersi alla segreteria di PAcademy al numero 049-777029 o all'email info@pacademy.eu


Quota PAcademy

  • Primo partecipante 290 euro + IVA se dovuta
  • Secondo partecipante 270 euro + IVA se dovuta
  • Dal terzo partecipante 250 euro + IVA se dovuta 

Quota Clienti Psychometrics*

*Quota riservata a chi ha sottoscritto, negli ultimi 12 mesi, un contratto con Psychometrics per formazione e/o gestione Concorsi Pubblici

  • Primo partecipante 270 euro + IVA se dovuta (sconto 10%)
  • Secondo partecipante 250 euro + IVA se dovuta (sconto 20%)
  • Dal terzo partecipante 230 euro + IVA se dovuta (sconto 25%)

Cosa dicono di noi

PAcademy è un marchio di:

P.IVA 04459660280

Via Ponticello 34, Padova

info@pacademy.eu

049 777029 - 331 9301714